ITALIANO  ENGLISH   

  • scegli tra


Ricerca avanzata

Mario Novaro

Archivio Mario Novaro

A cura di: Universitá degli Studi di Genova

Sede archivistica: Genova
Anno inizio: 1900
Anno fine: 1956



L´ente, riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e dalla Regione Liguria, si è costituito nel 1983 per la volontà degli eredi e di un gruppo di docenti dell´Università genovese con lo scopo di valorizzare il lascito intellettuale dell´imprenditore onegliese Mario Novaro, direttore della rivista «La Riviera Ligure» (1895-1919), e di proseguirne le iniziative a favore della cultura del Novecento in Liguria. Oltre a garantire la conservazione e la fruibilità del proprio archivio storico, unito ai lasciti di cui il fondo archivistico si è arricchito nel tempo, la Fondazione attua il proprio compito istituzionale di valorizzazione storico-economico-culturale del territorio attraverso vari strumenti e attività quali la realizzazione di incontri, mostre e convegni ed edizione di testi in ambito storico-letterario o nell´ambito della comunicazione pubblicitaria e dello studio dell´immagine. La Fondazione pubblica il proprio quaderno quadrimestrale che ha ripreso il titolo della testata storica e si presenta come «Osservatorio della cultura ligure del Novecento»: si tratta di una pubblicazione scientifica, in genere monografica, dedicata a esponenti della cultura e della storia ligure.

L´archivio di Mario Novaro costituisce insieme con la biblioteca personale dello stesso poeta-filosofo-imprenditore il nucleo storico e il piú importante fra i Fondi conservati dall´ente. L´archivio raccoglie oltre 4000 pezzi; alla corrispondenza scambiata da oltre duecento collaboratori con il direttore della «Riviera Ligure» (testi manoscritti, lettere, minute e disegni dello stesso Novaro insieme con gli originali dei disegni e delle illustrazioni realizzati per le copertine e le pagine della rivista) si aggiungono le fotografie di famiglia e la corrispondenza tra Mario Novaro e i figli Guido e Cellino, combattenti nel primo conflitto mondiale, affiancata da una cinquantina di fotografie dal fronte. Altri Fondi letterari sono stati acquisiti nel tempo (si ricordino fra gli altri i nomi di Italo Calvino, Vico Faggi, Camillo Sbarbaro, Enrico Terracini, Cesare Vivaldi) insieme con alcuni Fondi d´arte (Ettore Cozzani, Plinio Nomellini, Antonio Rubino).

Il nucleo storico della Biblioteca personale di Mario Novaro raccoglie non solo testi di letteratura italiana e straniera di Otto/Novecento, ma pure pubblicazioni filosofiche in lingua inglese e tedesca, spesso ricevute, come testimonia la corrispondenza, direttamente dagli amici di Berlino (dove Mario Novaro fu studente di filosofia nell´ultimo decennio dell´Ottocento). Accanto a questa preziosa biblioteca storica si sono progressivamente acquisite, in accordo con il fine istituzionale dell´ente, testi di letteratura ligure e poesia dialettale, riviste letterarie, saggistica, storia e critica cinematografica, storia della pubblicità e comunicazione d´azienda. La biblioteca conta oggi 30.000 volumi e 900 testate di periodici.

Comitato Scientifico

Maria Novaro (presidente), Andrea Aveto, Giorgio Bertone, Eugenio Buonaccorsi, Francesco De Nicola, Walter Di Giusto, Maria Teresa Orengo, Mario Paternostro.

Fondazione Mario Novaro o.n.l.u.s.
Corso Aurelio Saffi 9/11
16128 Genova
tel: 010.5530319
e-mail: fondazione.novaro@fastwebnet.it

 


 

Miur

 Scuola Normale Superiore Pisa    Universitàdegli Studi di Genova

Universitàdegli Studi di SienaUniversitàdegli Studi di Udine